XXII Biennale di Architettura di Venezia - AtelierForte


Ha preso il via la scorsa domenica 29 agosto, la dodicesima Mostra Internazionale di Architettura a Venezia, diretta dall'architetta giapponese Kazuyo Sejima. Tra i molti progetti in concorso oggi vi segnalo quello di AtelierForte, l'opera Sleipnir Convivalis Quintus.

Un cavallo a otto zampe, costruito in legno e ferro, il cavallo di Odino. Reinterpretato, rappresenta una visione dell'abitare in un futuro, così come proposto nel bando di concorso da Wired Italia.. Nell'idea di AtelierForte è uno spazio dinamico, capace di muoversi, un ritorno alle origini del piacere, della convivialità. Uno spazio interconnesso, nato anche dai suggerimenti dello chef Davide Oldani.

Una versione in scala 1/5 dell'opera è presente nella sezione Ailati Italia 2050 - Riflessi dal Futuro, a cura di Luca Moilinari, al Padiglione Italia (fino al 21 novembre) dellalla Biennale di Architettura di Venezia.

AtelierForte - Sleipnir Convivalis Quintus
AtelierForte  - Sleipnir Convivalis Quintus
AtelierForte  - Sleipnir Convivalis Quintus
AtelierForte  - Sleipnir Convivalis Quintus
AtelierForte  - Sleipnir Convivalis Quintus

  • shares
  • Mail