Berliner Liste 2010


Se seguite con buona regolarità Artsblog sapete che non parlo volentieri delle fiere d'arte. Ci mancherebbe altro, non sono certo a disquisire sulla loro necessità. Preferisco però le biennali, dove almeno c'è un'idea curatoriale alla base. Semplicemente, da visitatore attento ed esigente quale sono, trovo spesso annichilente l'ambiente delle fiere d'arte (sopratutto quelle italiane), spesso di poco differenti da altre fiere campionarie, con gli stand che si susseguono senza nessuna poesia.

Mi sembra possa far eccezione la Berliner Liste, una fiera con sessant'anni di storia alle spalle, che è stata 'rifondata' nel 2004 dal mercante d'arte di Berlino Wolfram Volcker e che oggi, in quanto a presenze, è seconda solo all'Art Forum.

La fiera si svolge in una degna location (la Münze), con 107 gallerie provenienti da 20 paesi diversi, tra cui Colombia, Russia, Romania, Corea del Sud, Lettonia e ben tre spazi d'arte da Israele. Anzitutto la Berliner Liste è una piattaforma di incontro e di scambio tra gli artisti, che promuove anche la produzione di nuovi lavori. Tra le novità di quest'anno Nina Nolte, presentata dalla Thomas Punzman Gallery, la cui pittura è una sfida concettuale al mondo della fotografia. Da Seoul arriva la galleria Youngha Ahn e la Galerie am Schloss di Gottlieben, specializzata nella scultura contemporanea, con W. Bonjisi e W. Tafiri.

Berliner Liste 2009
Berliner Liste 2009
Berliner Liste 2009
Berliner Liste 2009
Berliner Liste 2009

  • shares
  • Mail