BABA, Festival di Arti Eccentriche e Culture Esplose - 2° Edizione

Baba è tornato. Il festival dedicato alle "Arti Eccentriche e Culture Esplose" che avevamo incontrato nel 2008 si riprone con una terza edizione: un appuntamento che parla degli e agli eredi contemporanei dell'Art Brut, gli Outsider: un movimento artistico scomposto e prolifico che germina da un sottofondo irrequito, dall'inconscio turbato, dall'impossibilità di trovare un posto nelle classificazioni sociali costituite.

Per due anni Baba trova spazio e vive in un ex-ospedale psichiatrico di Roma, occupato e ridestinato a funzioni sociali, artistiche e abitative. Quest'anno a quanto pare il festival si sposta all'aperto a Galeria, come leggiamo sul blog, domenica 26 settembre. Il luogo preciso resta ancora ignoto: per gli interessati, quindi, tenere d'occhio il sito (dove trovate anche un riferimento e-mail da contattare), o la pagina di Facebook: ci troverete ulteriori informazioni su eventi pre e post Baba che potrebbero interessarvi.

Infine per la programmazione artistica, fra exibit e performance live con presenze dall'italia e internazionali, rimando alla continuazione del post. Ho ripreso i testi originali dal blog: il modo in cui gli organizzatori descrivono questi artisti è vivace e diretto, tanto che ho trovato inutile proporvene una mia sintesi.

Tratto dal sito di Baba Festival:

Anaïsmaria Von Zastrow Motta (Roma) - Artista incostante ma con molto genio visionario. I suoi lavori grafici sono caratterizzati da equatoriali esplosioni di colore associate ad un tratto robustissimo. E' L'appuntamento con la storia.

Andres Bruck (Buenos Aires/Argentina) - Eroe oltreatlantico - autore anche dei disegni nel flyer (che dobbiamo ancora rivelare) - importato dal nostro amico e principe del disegno indisposto Mass. Bomba. Saranno date in mostra stampe e stampe, lavori, o come vi pare chiamarli, inevitabilmente belli.

Benjamin Altermatt (Santiago/Cile) - Grande esponente dell'arte istintuale. Artista avventuriero e giramondo, già con un consistente numero di mostre alle spalle, presenterà lavori di grafica e disegno. Ha anche assicurato, con nostra gioia, la sua presenza all'inaugurazione della mostra.

Benzolnye Mertvecy (San Pietroburgo/Russia) - La grande attrazione dell'intero festival. Band giovanissima, proveniente da uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa, dotata di capacità tecniche straordinarie. Musica rock scoppiata con un lead-vocalist già destinato a diventare un icona.

Borgo Antico (Roma) - Uno dei gruppi indie-outsider per eccellenza della capitale. Grande ironia e melodia tra le canzoni cantate in italiano. E' arrivato il momento della consacrazione.

Dezroyadamn (Istanbul/Turchia) - Turco di adozione veneziana, promulgatore molto attivo, con una musica di matrice industriale. Uno sperimentatore di visioni pessimistiche e harsh-noise. Sarà un vero piacere averlo con noi.

Donna Moderna (Latina) - Chi sono costoro? Un numero imprecisato di personaggi che a turno imbraccia strumenti e maschere la cui identità rimane a volte segreta. Talvolta suonano contemporaneamente in due posti diversi alcontempo, esprimendosi in rumoracci elettronici e droni alla maniera di non so quale band americana. Rappresentano la nuova onda latinense ma anche un miscuglio di oriundi appiccicati con lo sputo.

Federico Chiari (Milano) - Musicista elettronico anche lui designato ad affermarsi. Vero e proprio Detroittista. Realizzatore di ambientazioni technoidi e cyberpunk. Destinato a vincere.

I Comunione (Latina) - Gruppo semi-esordiente, non sappiamo molto di loro, sembrerebbe facciano musica pop. Un gruppetto di gente di sicuro andata in pezzi. Ah, con membri anche dell'altro sesso. Di solito ci siamo sempre impegnati a far si che non scarseggiassero nelle precedenti edizioni. In questa di quest'anno scarseggiano e ce ne scusiamo, ma ci è venuta un po' così. Ci rifaremo l'anno prossimo.

Ida Ricci (Roma) - Giovane artista romana di cui saranno esposte alcune tavole di impressionanti scritti. Fatiche letterarie sognanti e disincantate. Estratti di racconti e fiabe. La scrittura è un settore che abbiamo leggermente trascurato nelle passate edizioni. Rimediamo.

Kooligans (Roma) - Gruppo party-garage per eccellenza, formatosi da poco con dentro importanti esponenti della scena. Assicureranno tanta freschezza e simpatia ruock.

Lorenzo Lustri (Roma) - Membro dello storico gruppo romano Stimmung_blend e ormai icona controculturale, andrà di scena presentando un lavoro fotografico. Qualcosa riguardante la luce, il contrasto, il corpo o anche quello che vi pare a voi.

Lucio Badtaste (Roma) - Sound-man storico della manifestazione si esibirà in un set solista con il laptop torturato a dovere dal suo corpo. Alcuni ricorderanno molto bene una sua bellissima prestazione alla serata celebrativa La Grande Parrucca Romana. Un personaggio con un lungo pedigree alle spalle assicurerà un live baba-daba-fido-bau.

Luciano D'Amato (Roma) - Disegnatore più che esordiente, primitivo radicale. Ha chilometri di stoffa da vendere, sembrerebbe sia molto bravo a disegnare cani.

Maria Jikuu & Go Tsushima (Kyoto/Giappone) - Go è un'importante musicista e promoter dall'oriente. Attivo nel campo della musica informale e di ricerca. Protagonista in tutte le iniziative indipendenti della sua regione, qui di passaggio per un tour europeo a settembre, siamo fieri di ospitarlo tra le mura della nostra foresta. In questo live suonerà in duo con Maria, una ragazza dedita ad una qualche forma di sperimentazione a noi ignota ma che comunque spero ci piaccia.

Mr. Marks & the Secretaries (Roma) - Band all'esordio ufficiale che ha per deus ex machina un personaggio su cui potremmo dire molte cose. Di solito però è lui a dire cose sugli altri. Noi possiamo affermare che è personaggio chiave in città, propugnatore di cultura e di nuovi trend. Terremo segreto per adesso il suo nome per prudenza e discrezione. Ah, questo live non dovrebbe essere per niente una parrucca, ci s'aspetta grandi sorprese.

Mortecattiva (Trento) - Eccoci arrivati ad un altra grande attrazione del festival. Rapper ormai eroe nazionale. Due dischi all'attivo, solo con questo pseudonimo, che hanno impressionato l'intera scena musicale italiana. Inseguito sin dall'anno passato; Si tratta del vero paladino, dissidente sovvertitore del cantare, del dire e del fare impresa culturale.

Paper For Butt (Roma) - Altra band esordiente, compagnia di persone imprecisate con membri alquanto volatili. Non sappiamo cosa mai abbiano intenzione di fare. Assicureranno giovialità ed un esibizione sopra le righe, testi guardacaso arsi dalle fiamme.

Wow! (Roma) - Band giovane, con pochi concerti alle spalle, ma con un sicuro avvenire. Tra Marine Girls e dischi solisti di Moe Tucker. In formazione armeggiano membri dei Vondelpark, elementi di punta della scena indie a Roma.

=========

LIVE:
Benzolnye Mertvecy (San Pietroburgo/Russia),
Borgo Antico (Roma),
Donna Moderna (Latina),
Federico Chiari (Milano),
I Comunione (Latina),
Dezroyadamn (Istanbul/Turchia),
Kooligans (Roma),
Lucio Badtaste (Roma),
Maria Jikuu & Go Tsushima (Kyoto/Giappone),
Mr. Marks & the Secretaries (Roma),
Mortecattiva (Trento),
Paper for Butt (Roma),
Wow! (Roma).

EXIBIT:
Andres Bruck (Buenos Aires/Argentina)
Benjamin Altermatt (Santiago/Cile),
Luciano D'Amato (Roma),
Lorenzo Lustri (Roma),
Ida Ricci (Roma),
Anaïsmaria Von Zastrow Motta (Roma).

  • shares
  • Mail