Ronnie Cutrone a Milano


Arriva a Milano il 62enne Ronnie Cutrone, protagonista della stagione della pop art e della graffiti art a New York. Inaugura oggi venerdì 17 settembre la sua personale presso Lorenzelli Arte (Corso Buenos Aires), che già aveva ospitato i suoi lavori nel 1995 e nel 2003.

Assistente di Andy Warhol nel periodo d'oro della Factory, dal 1972 al 1980, Cutrone elaborò un linguaggio pop evoluto, poi definito New Pop e si dedicò fino da subito alla street art, senza mai intendere i graffiti (e il 'vandalismo') come una forma di rivolta verso la società, quanto piuttosto uno spazio di libertà espressiva rispetto all'establishment dell'arte ufficiale.

Nei suoi lavori, i protagonisti provengono dal mondo dei cartoon e dei fumetti, vengono spesso dipinti sullo sfondo di bandiere americane, che ne portano in qualche modo alla luce la nudità, rivendicando la matrice culturale e politica dei simboli. La mostra di Milano, curata da Matteo Lorenzelli, Ivan Quaroni e Elena Forin (questi ultimi due autori del catalogo), sarà visitabile fino al 20 novembre. L'allestimento si concentra sull'ultimo decennio della produzione dell'artista, soprattutto sui Pop Shots (i dipinti sulle bandiere).

Ronnie Cutrone a Milano
Ronnie Cutrone a Milano
Ronnie Cutrone a Milano
Ronnie Cutrone a Milano
Ronnie Cutrone a Milano

  • shares
  • Mail