A Firenze, il cubo di Michelangelo Pistoletto

A Firenze, il cubo di Michelangelo Pistoletto

Dal 1° ottobre 2010 al 23 gennaio, palazzo Strozzi di Firenze ospita una bellissima installazione site-specific di Michelangelo Pistoletto. Il titolo "Metrocubo d'Infinito in un Cubo Specchiante", rappresenta benissimo la complessità di quest'opera, che come sempre per l'artista piemontese non è mai fine a se stessa.

L'opera è composta da una struttura cubica ricoperta da lastre d'acciaio; dentro, è completamente rivestita di specchi. Al centro è collocato il "Metrocubo di Infinito" (opera che Pistoletto ha realizzato nel 1966), con le sue superfici specchianti verso l'interno. In sostanza, si crea un gioco di riflessi degno di un romanzo di Lewis Carroll, nel quale lo spettatore è invitato ad addentrarsi.

Ovviamente tutte le percezioni tenderanno all'infinito, in questa sala ipnotica; un infinito che Pistoletto vorrebbe fosse messo in relazione alle possibilità della mente umana, alla sua capacità di superare i propri limiti. Torna dunque Pistoletto con un'installazione degna della sua arte, e che verrà installata in concomitanza con la bella mostra "Ritratti del potere".

A Firenze, il cubo di Michelangelo Pistoletto

A Firenze, il cubo di Michelangelo Pistoletto A Firenze, il cubo di Michelangelo Pistoletto A Firenze, il cubo di Michelangelo Pistoletto

A Firenze, il cubo di Michelangelo Pistoletto

  • shares
  • Mail