'I luoghi della follia'. Bruno Cattani a Reggio Emilia


Bruno Cattani, fotografo reggiano classe 1964, ha compiuto un viaggio all'interno delle strutture manicomiali dismesse dopo la legge Basaglia. Un viaggio nella memoria e nell'oblio, intrapreso a partire dal 2004, che oggi trova un primo approdo negli appartamenti della Galleria Parmeggiani, dove i suoi scatti saranno in mostra da domenica 26 settembre al 17 ottobre 2010, in occasione della V Settimana della Salute Mentale.

I luoghi della follia
(questo il titolo della mostra), è un percorso intrapreso in collaborazione con il Centro di Documentazione di Storia della Psichiatria, all'interno della rassegna Fotografia Europea – Reggio Emilia. Cinquanta scatti che segnano un duplice abbandono: quello dei luoghi, degli oggetti e quello delle persone che vi erano rinchiuse dentro.

Frammenti di storie che riportano alla luce, prima ancora del disagio mentale delle persone, il disagio fisico a cui erano sottoposte. La memoria allora altro non è che un meccanismo di scoperta, attraverso sensazioni ed obnubilamenti, della condizione di alterità che la nostra società non ha ancora saputo affrontare.

\'I luoghi della follia\'. Bruno Cattani a Reggio Emilia
'I luoghi della follia'. Bruno Cattani a Reggio Emilia
'I luoghi della follia'. Bruno Cattani a Reggio Emilia
'I luoghi della follia'. Bruno Cattani a Reggio Emilia
'I luoghi della follia'. Bruno Cattani a Reggio Emilia

  • shares
  • Mail