Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio

Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio

Non so se Gil Vicente, con questa serie di opere, abbia voluto semplicemente provocare o se voleva togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Quel che è sicuro è che l'artista brasiliano sta facendo arrabbiare un po' di gente, oltre oceano. In occasione della 29esima biennale di San Paolo, infatti, ha presentato una serie di opere in cui si ritrae mentre spara a eminenti personalità, tra il cui il papa.

Il ciclo di opere è titolato, appropriatamente, "Nemici". E di nemici Vicente deve averne molti: oltre a Benedetto XVI compaiono anche George Bush, Kofi Annan, il presidente iraniano Ahmadinejad e la regina Elisabetta, tra gli altri. Ora, però, le opere rischiano di essere rimosse, sotto la pressione dell'ordine degli avvocati brasiliano.

Questo ciclo è stato infatti accusato di attentare alla pace sociale; un pericolo ancora maggiore, secondo l'ordine, dato che il 3 ottobre il Brasile andrà al voto. Insomma, una sorta di Cattelan americano, che ripropone nella terra della samba l'annosa (e irresolvibile) questione della libertà dell'arte. Cosa ne pensate?

Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio

Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio

Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio Gil Vicente spara al Papa e scoppia il putiferio

  • shares
  • Mail