'Rodin. Le origini del genio' a Legnano

Dal 20 novembre 2010 l'arte di Auguste Rodin arriva a Legnano per la più grande retrospettiva mai realizzata sull'artista francese. Centoventi opere - 65 sculture, 26 disegni e 19 dipinti inediti – saranno protagoniste di Rodin. Le origini del genio (1864-1884).

Si tratta di un percorso che parte dagli albori della produzione di Rodin e, passando per il Giovanni Battista, il Pensatore, il Bacio, le Grandi Ombre, arriva fino al progetto della Porta dell’Inferno del 1884.

Grazie ad un periodo di tre anni di stretta collaborazione con il Musée Rodin di Parigi, che ha portato alla preziosa curatela di Aline Magnien insieme a Flavio Arensi, sarà possibile ammirare a Palazzo Leone da Perego (via Gilardelli, 10) anche opere fino ad oggi mai uscite da Parigi, come i 24 gessi preparatori per le fusioni delle sculture dell'artista, 19 dipinti, e la Jardinière, un vaso decorativo recentemente ritrovato e ricostruito.

L'allestimento si snoda attraverso varie sezioni, Giovinezza e formazione; In Belgio; Guardando ai maestri; Rientro a Parigi; L'Età del Bronzo; Verso la Porta dell’Inferno. I visitatori saranno accompagnati dall'ascolto dell’audioguida gratuita con la voce dei curatori.

In contemporanea alla mostra, che sarà visitabile fino al 20 marzo 2011, nel salone delle mostre della Banca di Legnano (largo Franco Tosi 9), saranno esposte le fotografie di Bruno Cattani per il Musée Rodin, realizzate tra il 1999 e il 2001 ritraendo i capolavori di Camille Claudel e Auguste Rodin.

\'Rodin. Le origini del genio\' a Legnano
'Rodin. Le origini del genio' a Legnano
'Rodin. Le origini del genio' a Legnano
'Rodin. Le origini del genio' a Legnano
'Rodin. Le origini del genio' a Legnano

  • shares
  • Mail