The Stuckists: gli artisti contro il Turner Prize

The Stuckists

E se c'è il Turner Prize, non può non esserci il contro Turner Prize. Perché come detto pochi post più giù, il premio porta da sempre con sé polemiche e proteste.

E così da diverso tempo un gruppo di 13 artisti si è unito nel movimento chiamato The Stuckism, che ogni anno manifesta perché il premio venga sospeso e sostiene la buona arte figurativa contro quella orrenda concettuale.

Lunedì, all'inaugurazione della mostra con le opere finaliste, The Stuckists hanno sostato davanti alla Tate Britain, sbeffeggiando con cartelli e opuscoli, Nicholas Serota, ideatore del premio. Un manifesto con una ragazza in mini abito nero (quello del post), diceva che Serota ha bisogno di una buona sculacciata. Il direttore della Tate non sembrava particolarmente felice dell'accoglienza (anche perché è davvero impegnato a combattere i tagli alle arti, previsti dal governo, che rischiano di danneggiare seriamente i musei del paese).

Protesta seguita da una mostra alternativa, che apre oggi alla View Two Gallery di Liverpool.

  • shares
  • Mail