'They are us' - Arte pubblica per le strade di Dublino



Uno street artist irlandese, Maser, insieme all'amico musicista, Damian Dempsey, hanno dato vita al progetto 'They are us' (Loro sono noi), un progetto di arte pubblica, una mostra nomade per le strade della vecchia, sporca e bella Dublino.

In un omaggio alla capitale irlandese, tra il visibile e il segreto, i due hanno unito le loro abilità, l'arte calligrafica di Maser e i testi di Dempsey. Una serie di messaggi positivi che lavorano su concetti e contenuti interpretabili. Una scrittura colorata, simpatica ma seria, che rimanda al vecchio modo di fare pubblicità, poco invasivo e rispettoso per le forme e l'armonia spaziale.

Ecco alcune frasi degli interventi: “In a world full of Shame, Regret do something to be proud of” (In un mondo pieno di vergogna, ribellati, fai qualcosa per cui essere orgoglioso); “Greed is the knife & the scars run deep” (L'avidità è come un coltello e le cicatrici corrono profonde).

Sul sito del progetto, la cui bellezza è che ha coperto angoli, nicchie e vicoli della città, le fotografie dello stesso Maser e Adam Kelly. They are us produrrà anche un numero di screenprint in edizione limitata, i cui proventi saranno destinati ai senzatetto della Comunità di Simon, forse i primi e i maggiori fruitori dell'intera operazione.

\'They are us\' - Arte pubblica per le strade di Dublino
'They are us' - Arte pubblica per le strade di Dublino
'They are us' - Arte pubblica per le strade di Dublino
'They are us' - Arte pubblica per le strade di Dublino
'They are us' - Arte pubblica per le strade di Dublino

  • shares
  • Mail