'Terra' di Thomas Stimm


Al Palazzo delle Arti di Erlangen, in Baviera, si è aperta ieri Terra di Thomas Stimm, una mostra che porta alla luce una visione ironica e ludica di una nuova coscienza planetaria.

Se infatti i primi uomini che hanno messo piede sulla sulla luna hanno pensato che il nostro pianeta visto dallo spazio fosse molto fragile, oggi è il caso che ciascuno di noi insegua una sua particolare orbita entro cui far gravitare i nostri pensieri e i nostri interessi in quanto esseri umani facenti parte della natura.

Secondo Stimm c'è bisogno di ricostruire l'immagine del legame che ci unisce al nostro pianeta, a dispetto di tutte le varietà e diversità. Questo emblema rappresenta una coscienza planetaria possibile che un giorno ci permetterà di trovare un nome comune per il nostro pianeta senza difficoltà. Visto dal sole, siamo tutti uguali.

Al Kunstpalais fino al 28 novembre troverete dunque colorati soli, globi, loghi, simboli di una terra che ritrova una coscienza univoca attraverso la condivisione di stili di vita degli abitanti dei cinque continenti.

\'Terra\' di Thomas Stimm
'Terra' di Thomas Stimm
'Terra' di Thomas Stimm
'Terra' di Thomas Stimm
'Terra' di Thomas Stimm
'Terra' di Thomas Stimm
'Terra' di Thomas Stimm

  • shares
  • Mail