I retroscena della critica di Banksy ai Simpson



Come mi immaginavo la notizia che Banksy ha firmato la sigla di apertura dei Simpson ha fatto rapidamente il giro del mondo e cresce l'attesa per vedere la puntata MoneyBart.

Nel frattempo Dave Itzkof di ArtsBeat, la rubrica dedicata all'arte sul New York Times ha rintracciato Al Jean, produttore esecutivo e show runner di The Simpsons, per chiedergli come abbia fatto a mandare in onda l'episodio mantenendo il proprio posto di lavoro.

Dopo aver visto 'Exit Through The Gift Shop', Al Jean ha rintracciato il team di Banksy e l'artista ha subito accettato di mandare qualche tavola per la sigla dei Simpson. La sua idea è stata ben accolta da Matt Groening ed è stata realizzata al 95%, fatta eccezione per due piccole modifiche.

La critica di Banksy, oltre ad essere feroce nei confronti delle nuove modalità di produzione che investono le industrie culturali, è in realtà falsa. È vero che buona parte della serie animata è prodotta in Corea del Sud, ma non a queste condizioni. In questo senso lo street artist di Bristol ha capito uno dei segreti della cifra stilistica dei Simpson. Si può anche andare oltre, esagerare, basta farlo facendo divertire.

  • shares
  • Mail