I resti della Gioconda dimenticati in una discarica


Pur essendo divenuta, attraverso il suo volto dipinto da Leonardo, una delle donne più famose della storia della civiltà umana, le sue spoglie mortali non hanno ancora trovato la 'giusta' collocazione.

Stiamo parlando di Lisa Gherardini, la donna che con molta probabilità fece da modello per la Mona Lisa, che morì a Firenze nel 1542 e fu sepolta in una cripta in Sant'Orsola. Negli anni successivi questo sito divenne una fabbrica di tabacco, poi una struttura di ricerca universitaria ed infine una caserma di polizia tributaria nel 1980. Proprio durante questi ultimi lavori le cripte furono scavate e il loro contenuto venne smaltito a Sesto Fiorentino, in una discarica conosciuta come Le Case Passarini, oggi una grande collina erbosa.

Dunque la Gherardini, seconda moglie e successivamente vedova del mercante di seta Francesco del Giocondo (da qui La Gioconda) attende che le venga restituita la sua degna sepoltura. O forse se ne sta beata, proprio con lo stesso sorriso con cui l'ha consegnata alla storia Leonardo e dorme, sulla collina.

  • shares
  • Mail