A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi

A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi

Ci saranno alcuni scatti tratti dalla serie Gloomy Sunday (di cui vi avevamo parlato qui) nella mostra che Roma dedica ad Angelo Cricchi. Ma per Tears of Eros (alle Officine fotografiche di Roma, fino al 13 novembre), Schicchi ha selezionato anche delle immagini tratte da Misty Beethoven Erotic Parade, presentando al pubblico una buona parte della sua produzione artistica.

La mostra dunque, appare doppiamente interessante, perché oltre ai ritratti (immaginari) di donne (realmente esistite) che hanno scelto di togliersi la vita, ci saranno anche gli scatti dedicati a delle icone del desiderio, tra cui (e non poteva certo mancare), la Lolita che vedete qui sopra. Insomma, una mostra che può essere letta anche come una sorta di indagine sociologica.

Dunque, si andrà dalle immagini dedicate a Sylvia Plath, Frida Kahlo, Emma Bovary, Virginia Woolf, Francesca Woodman, a una perlustrazione dell'immaginario erotico contemporaneo, tra vamp e sguardi seducenti. Un accostamento interessante, il viaggio tra eros e thanatos di uno dei fotografi più originali della scena attuale.

A Roma, l\'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi

A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi Angelo Cricchi. Diane Arbus A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi
A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi Angelo Cricchi. Dk Decadence Angelo Cricchi. Dream of Venus
Angelo Cricchi. Frida Kahlo Angelo Cricchi Gwili Andre A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi
A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi A Roma, l'eros e la morte delle foto di Angelo Cricchi

  • shares
  • Mail