La Serpentine Gallery batte Damien Hirst...

The Magazine  - Kensington Gardens

Damien Hirst è stato battuto dalla Serpentine Gallery. La sua offerta per occupare l'edificio The Magazine, nei giardini di Kensington non è stata accettata. I proprietari gli hanno preferito quella avanzata dalla Serpentine Gallery (nella persona del suo direttore Julia Peyton-Jones), che avrà quindi a disposizione un nuovo edificio a pochi passi dal museo. E sa già cosa verrà esposto.

La nuova galleria, che aprirà nel 2012 in coincidenza con le Olimpiadi, sarà ad entrata libera e offrirà spazio ad artisti e architetti meno conosciuti. Ogni anno verrà commissionata un'installazione di luce (visto che l'area del parco, è una delle meno inquinate di Londra, dal punto di vista luminoso) da inserire in un nuovo padiglione, la cui costruzione è stata affidata a Zaha Hadid (che si occuperà anche di ristrutturare la nuova galleria, rinominata Sackler Gallery, dai donatori che hanno permesso l'operazione). Lo spazio esterno verrà occupato da un'opera d'arte di tipo ricreativo.

Damien Hirst sarà rimasto deluso. Voleva infatti utilizzare la galleria come spazio dove mostrare opere della sua collezione privata, che include lavori di Jeff Koons, Francis Bacon, Andy Warhol.

  • shares
  • Mail