Al MoMa, il cinema di Andy Warhol

Al MoMa, il cinema di Andy Warhol

Dal 19 dicembre al 21 marzo, il MoMa di New York rende un omaggio particolare a uno dei massimi rappresentanti della pop art. Non sarà la solita (ben accetta, intesi) mostra su Andy Warhol, bensì una retrospettiva dedicata a un aspetto molto particolare della sua produzione artistica: il cinema, le sue sperimentazioni.

La mostra, intitolata “Andy Warhol: Motion Pictures” offre al pubblico uno spaccato esaustivo della sua opera cinematografica in bianco e nero e delle varie sperimentazioni: Warhol decise infatti di girare i filmati alla velocità consueta, ma di proiettarli a una velocità inferiore, un po' come succedeva per molti film muti.

L'effetto, ovviamente, è straniante. Ma il MoMa fa di più: una parte delle pellicole che Warhol realizzò tra il 1963 e il 1966 è stata portata su dvd, con il miglioramento di qualità che noi tutti conosciamo. Insomma, ottima l'idea di dedicare la mostra a uno degli aspetti più singolari e meno conosciuti del maestro della pop art. Peccato che sia a New York.

Al MoMa, il cinema di Andy Warhol

Al MoMa, il cinema di Andy Warhol Al MoMa, il cinema di Andy Warhol Al MoMa, il cinema di Andy Warhol

Al MoMa, il cinema di Andy Warhol

  • shares
  • Mail