Statua di Steve Jobs a Cupertino: polemiche per l'opera scelta dai manager Apple

La statua, dell'artista serbo Dragan Radenovic, se approvata sarà posizionata a Cupertino

Dopo la storica 'statua brutta' dedicata a Papa Giovanni Paolo II vicino alla Stazione Termini a Roma, dell'artista Oliviero Rainaldi, e dopo la 'statua brutta' dedicata a Kurt Cobain, compianto leader dei Nirvana, è la volta di un'altra grande icona: Steve Jobs.

Qualche giorno fa infatti è stato presentato a Belgrado un modello in scala dell'opera scelta tra diecimila proposte dai manager Apple, dall'artista serbo Dragan Radenovic: la scultura, se sarà approvata in via definitiva, sarà realizzata e sarà installata a Cupertino, quartier generale dell'azienda.

Ma la statua non piace a tutti.

Dopo la presentazione infatti sono esplose le polemiche in quanto ritenuta 'non rappresentativa' del fondatore, se non addirittura 'brutta'. Eppure il management Apple sembra aver apprezzato "le imperfezioni, molto più che le opere inviate con design computer-centrico".

La statua di Steve Jobs

La data scelta per la presentazione (24 febbraio) era simbolica: sarebbe stato infatti il 59mo compleanno di Steve Jobs (1955 - 2011).

La versione finale della statua sarà alta dai 3 ai 5 metri. Il busto raffigura lo storico iCEO, e sul corpo stilizzato sono state posizionate due lettere in cirillico (E e ?), il carattere latino 'A' e le cifre 1 e 0.

mezzobusto-jobs-620x350

Via | Corriere

Foto | Netokracija

  • shares
  • Mail