Olek e l'arte dell'uncinetto


Ricopre corpi, oggetti e luoghi di tessuto cucito pazientemente a mano. Olek, artista polacca di base a New York, lavora all'uncinetto. Al secolo Agata Oleksiak, dopo una laurea in Cultural Studies si trasferisce in America e riceve la “folle” illuminazione di rivestire il mondo di coloratissimi filati, quasi per nasconderlo o renderlo migliore.

Lavora come public artist, con interventi urbani, ma anche in spazi privati, con installazioni di forte impatto scenico. La sua ultima mostra è ancora in corso alla Henry Christopher Gallery a New York, tra Chinatown e Little Italy. Qui ha realizzato Knitting is for Pussies ('Luncinetto è per le fighe'), una vera e propria operazione di bombing con il filato, ricoprendo di tessuto persino i tappeti, gli armadi e le pareti nella galleria.

Olek si era fatta conoscere negli ultimi anni con la sua “bicicletta all'uncinetto”, incatenata ad un palo nell'East Village. Tutti si chiedevano chi ne fosse l'autore, poi hanno cominciato a familiarizzare con le sue opere.

Olek e l\'arte dell\'uncinetto
Olek e l'arte dell'uncinetto
Olek e l'arte dell'uncinetto
Olek e l'arte dell'uncinetto

  • shares
  • Mail