Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding


Cominciamo oggi questo reportage a puntate dalle strade di Berlino. Se seguite Artsblog saprete che siamo decisamente appassionati di street art e c'è da dire che la capitale tedesca offre molte prospettive al riguardo. Dai vecchi, enormi e bellissimi murales degli anni '90, che raccontano la storia politica del presente e rendono viva la memoria collettiva, agli stencil-lapide dedicati alle vittime del muro, passando per coloratissimi graffiti e numerosi campagne di attivismo politico attraverso l'arte urbana.

Il primo sito che mi ero appuntato di visitare è un enorme pezzo di tape-art dello street artist El Bocho. Perché? Anzitutto perché si tratta di un pezzo 'outdoor' realizzato col nastro adesivo, destinato, prima o poi, a scomparire. Poi perché El Bocho, uno degli artisti più produttivi e originali della scena berlinese, mi ha sempre incuriosito. Dal centro (Friedrichstrasse) prendo così la metropolitana viola (U6) direzione Alt-Tegel e scendo dopo poche fermate a Wedding. Bastano pochi metri per trovare lo Stadt-Bat, le piscine comunali dove, nel luglio del 2009, si è svolta Urban Affairs Extended, che ha portato l'arte urbana trasformando uno spazio pubblico in una galleria.

Per l'occasione El Bocho ha dato vita al più grande pezzo di tape-art mai realizzato finora. La foto che vedete qui sopra (come quelle nella galleria più sotto) sono state scattate il giorno dell'inaugurazione, il 4 luglio 2009. Io arrivo un anno e quattro mesi dopo e mi trovo di fronte un grande spettacolo, a distanza di dieci metri, sul lato opposto della strada, il pezzo mantiene intatta tutta la sua bellezza. Ha la perfezione di una stampa e il fascino di un lavoro artigianale, di carta. I capelli della ragazza si ingrandiscono fino a diventare la texture dell'intera facciata, su cui campeggia la scritta “And then we take Berlin” (Così ci prendiamo Berlino), ironica e pacifico segnale di una piccola, grande vittoria dell'arte... [Continua]

Photo: Alexander Hüsing (azrael74) via Flickr

Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding
Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding
Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding
Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding

Passo qualche miuto quasi stregao, poi mi avvicino. Capisco che ho fatto bene a venire subito qui. Le piogge incessanti di questi giorni stanno distruggendo pian piano questo capolavoro. Il nastro adesivo, ma soprattutto quello di carta (con cui è fatto il colore biancoo-crema) si stanno lentamente, inesorabilmente staccando...ma d'altronde questo è lo spirito della tape art, arriva, resta per un po' di tempo e scompare. Me l'aveva fatta conoscere qualche tempo fa Buff Diss, l'artista australiano che incontrai a Pisa. Anche lui è passato da Berlino questa primavera e mi ha consigliato di fare un salto dai tipi della Klebeland, il laboratorio di produzione di nastro colorato più pazzo del mondo. Sono loro che hanno fornito a El Bocho i 15.000 di scotch necessari per realizzare questo pezzo.

Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding
Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding
Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding
Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding
Berlin Report 01: la tape-art di El Bocho a Wedding

  • shares
  • Mail