Crolli a Pompei: in arrivo due milioni di euro per gli interventi urgenti

La decisione è stata presa nel corso della riunione del Mibact

AGGIORNAMENTO h. 18.10
Sono in arrivo due milioni di euro per effettuare gli interventi di "somma urgenza" nelle aree interessate i cedimenti, per ripristinare le murature collassate e intervenire su quelle ad immediato pericolo. La decisione è stata presa oggi nel corso della riunione del Mibact.

Il presidente della commissione nazionale italiana Unesco Giovanni Puglisi non c'è girato troppo intorno, commentando quanto accaduto ieri nello storico sito archeologico:


"Occorre un piano di interventi straordinario che metta in sicurezza l'intera area perché se questi terreni non hanno un drenaggio forte delle acque piovane è chiaro che Pompei è destinata a crollare per intero"

Il sito di Pompei è in serio pericolo. La prova sta proprio nei crolli del weekend - e quelli degli anni scorsi -.

Puglisi ha precisato:

"Il problema è ormai della permeabile situazione del sistema idrogeologico che praticamente non tiene più da un lato e non riesce a filtrare più nulla dall'altro, per cui l'acqua dove arriva si ferma e di conseguenza quando il sistema idrogeologico è saturo viene giù: l'unica cosa da fare è un intervento straordinario ma su tutta l'area di Pompei, non solo dal punto di vista archeologico ma anche dal punto di vista idrogeologico, questo è il vero nodo"

Non c'è più tempo da perdere, solo nel 2013 ci sono stati 13 crolli. Questa mattina si è svolta la riunione d'emergenza convocata al Mibact dal neo-ministro Dario Franceschini, con il Soprintendente incaricato Massimo Osanna, il direttore generale delle antichità, Luigi Malnati e il direttore generale del Grande Progetto Pompei, generale Giovanni Nistri.

E proprio ieri, durante la conferenza stampa convocata a Milano per fare il punto sull'Expo, Franceschini ha detto:

"Sorrentino ha vinto l'Oscar e a Pompei è crollato un altro muro. Dobbiamo credere nella forza straordinaria della nostra bellezza e, insieme, tutelarla orgogliosamente"

Restiamo in attesa.


Le immagini del sito archeologico

Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico
Le immagini del sito archeologico

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail