Nancy Rubins e le canoe verticali


Nancy Rubins è un'artista nata a Naples e cresciuta a Tullahoma, in Tennessee. Negli ultimi cinque anni la sua ricerca si è concentrata sull'assemblaggio di apparecchi elettrici, parti di aerei, barche, kayak e canoe, che vanno a costituire enormi installazioni open-air.

Una pazza, direte voi, come molti artisti d'altronde. Ma sapendo che la Rubins vive e lavora a Topanga Canyon, in California, allora potrete capirci qualcosa di più, sul dove e sul perché recupera i materiali per le sue enormi sculture. Le varie parti sono tenute insieme da lunghi cavi d'acciaio.

I suoi ultimi lavori sono stati in mostra quest'estate alla Gagosian Gallery di Beverly Hills. Alla Rubins piace molto l'alluminio, “è un materiale molto energetico, viene direttamente dalla terra”, ma si adatta a recuperare quello che il fiume offre. A volte barche rotte e ammaccate dalle rocce, a volte canoe nuove di pacca.

Senza dubbio in giro si vedono tanti "accrocchi", assemblaggi di 'oggetti trovati' senza senso né forma. Il lavoro di quest'artista però mi sembra interessante, segue un suo ritmo - quello del fiume, e affascinante.

Nancy Rubins e le canoe verticali
Nancy Rubins e le canoe verticali
Nancy Rubins e le canoe verticali
Nancy Rubins e le canoe verticali
Nancy Rubins e le canoe verticali
Nancy Rubins e le canoe verticali
Nancy Rubins e le canoe verticali

  • shares
  • Mail