All'asta i memorabilia di Playboy


In asta mercoledì 8 dicembre a New York i memorabilia di Playboy. La rivista nata nel 1953 sta affrontando un periodo di forte incertezza economica, dovuta al calo degli introiti pubblicitari (meno della metà di quelli che era dieci anni fa, a causa della concorrenza spietata dell'erotismo online).

Così Hugh Hefner, fondatore della rivista ormai ultraottantenne, si è rivolto a Christie's per mettere all'asta il patrimonio dei memorabilia legati alla rivista. O almeno, quello che è rimasto dopo la prima vendita avvenuta nel 20033.

Ci sono fotografie in bianco e nero di Louis Armstrong, Duke Ellington e Thelonious Monk e molte illustrazioni colorate di Alberto Vargas realizzate appositamente per Playboy. Poi gli scatti storici di di Helmut Newton e quelle più recenti di Guido Argentini, solo per fare due nomi di fotografi che hanno associato la loro creatività alla rivista.

Tra i dipinti, a questo giro il pezzo forte è la Tom Wesselmann's Mouth # 8 (1966), che potrebbe valere oltre 2 milioni di euro, ma Hofner conta anche di far cassa con diversi numeri ormai introvabili della rivista, come quello con Marilyn Monroe in copertina con il braccio alzato, ormai introvabile, valutato tra i 1.000 e i 1.500 euro.

All\'asta i memorabilia di Playboy
All'asta i memorabilia di Playboy
All'asta i memorabilia di Playboy
All'asta i memorabilia di Playboy
All'asta i memorabilia di Playboy
All'asta i memorabilia di Playboy
All'asta i memorabilia di Playboy

  • shares
  • Mail