Turner Prize 10: vince la scozzese Susan Philipsz

Turner Prize 10: vince Susan Philipsz

Il Turner Prize 10 è stata vinto dall'artista scozzese Susan Philipsz.

Lowlands, titolo del lavoro, è la prima opera musicale a ricevere un premio.

D'altra parte erano questi i pronostici, ed erano molti i critici che avevano trovato il lavoro, originale. La rappresentazione musicale presentata alla Tate, non è in realtà l'opera originale per cui l'artista ha vinto il premio, che consiste in una installazione musicale presentata a maggio all'Art Festival Glasgow International.

Io mi sono fatta l'opinione che volessero premiare un'opera diversa quest'anno. Non trovo che presentare al pubblico un lavoro che non è quello per cui l'artista concorre, abbia senso. Un lavoro tra l'altro che hanno visto in pochi, più performance temporanea che opera duratura.

E in quanto a performance, la vera attrazione della serata, sono stati gli studenti che protestavano contro i pesanti tagli alle arti, proposti dal governo Cameron, le cui urla sovrastavano quelle di vincitori e vinti.

La Philipsz, attivista anche lei nel passato, ha rivolto parole di simpatia nei loro confronti (fatto abbastanza scontato visto il suo ruolo).

  • shares
  • Mail