Parigi, profanata la basilica del Sacro-Cuore a Montmartre (Foto)

Le iscrizioni contro Dio e contro lo Stato sono state fatte con bombolette spray di vernice rossa.

Parigi è sotto shock per un gravissimo atto di vandalismo che ha colpito la famosissima e bellissima basilica del Sacro Cuore e Montmartre. Uno dei luoghi simbolo della Ville Lumière, capace di attrarre oltre dieci milioni di visitatori ogni anno, è stato preso d'assalto dai vandali molto probabilmente nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 marzo.

Sulla porta, sulle colonne e sul pavimento all'ingresso della basilica sono state scritte frasi anti-cristiane e anarchiche con una vernice rossa. Molto probabilmente sono state usate delle bombolette spray e tra le varie iscrizioni si legge "Né Dio né Stato", "Abbasso l'autorità", "A fuoco le cappelle", "Bruciami" e "Fuck tourism" (che traduciamo con "Abbasso il turismo", ma è un po' più scurrile). C'è anche una scritta che inneggia alla Comune di Parigi nata il 18 marzo 1971 e dunque si capisce anche perché i vandali abbiano scelto proprio questi giorni per compiere i loro ignobili atti. La Comune separò lo Stato dalla Chiesa e promosse l'istruzione laica e gratuita.

Il municipio ha subito inviato una squadra per provvedere alla cancellazione delle scritte mentre molte reazioni sono arrivate dal mondo politico, anche perché questo è un periodo particolare in Francia in quanto tra pochi giorni ci sarà il primo turno delle elezioni municipali.


Il sindaco uscente Bertrand Delanoë, socialista, ha commentato condannando la profanazione del Sacro Cuore e definendola, ovviamente, inaccettabile. La candidata sindaco della destra Ump (Unione per un movimento popolare) Nathalie Kosciusko-Morizet si è detta scioccata ha chiesto una reazione forte contro questi atti vandalici.

Un altro candidato della destra dissidente, Charles Beigbeder ha scritto su Twitter che le azioni compiute contro il Sacro Cuore sono provocate da odio anti-cristiano e ha ricordato che il rispetto dei luoghi di culto è un principio costituzionale.

Rachida Dati, ex ministro della giustizia ed europarlamentare dell'Ump ha ricordato la recente profanazione della Chiesa della Madeleine da parte di Femen e quella della chiesa di Sainte Odile nel 17° Arrondissement e ha chiesto al governo di fare qualcosa contro la crescente fobia creso il cristianesimo.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita

Basilica del Sacro Cuore a Parigi profanata

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail