Wall art per arredare. Succede a Tokyo

Art House - Giappone

A giudicare da questo bellissimo murale su di un palazzo a Tokyo e dallo stesso post, la street art si potrebbe sviluppare in wall art applicata legalmente tanto agli interni quanto agli esterni dei palazzi, piuttosto che essere rinchiusa in qualche galleria o museo. Manterrebbe così parte del suo fascino (anche se perderebbe la sua clandestinità).

Su richiesta già si vedono serrande di negozi di vario tipo abbellite da graffiti e disegni, o anche clienti (facoltosi) che arredano le pareti di casa o di ufficio con lavori di street artist (è il caso di Bros).

E ancora di più si potrebbe fare se le mura di locali o negozi fossero arredate da lavori d'arte tipo quello del post, sicura attrazione per pubblico in cerca di novità. Murali, graffiti o stencil che magari riproducono il logo o il concept del locale (buona idea anche per un nuovo guerrilla marketing che vede il passaggio dagli sticker ai murale).

Via | The Cool Hunter

  • shares
  • Mail