Morto Blake Edwards. Il papà della Pantera Rosa era anche un pittore


Se ne è andato nella tarda serata di mercoledì, ad 88 anni, per le complicazioni di una polmonite, Blake Edwards, il papà della Pantera Rosa. Viveva a Santa Monica ed era ormai quasi paralizzato su una carrozzina, ma non aveva smesso di lavorare. Aveva infatti in cantiere la regia di ben due musical a Broadway, uno basato su La Pantera Rosa, il film e l'altro che invece raccontava gli anni del proibizionismo in America.

Molti lo conoscono per la sua attività di sceneggiatore, regista e produttore, ma forse pochi sanno che Edwards è stato anche un pittore. Si è sempre considerato un artista dilettante, ma ha dipinto per oltre quarant'anni, in particolare quadri di matrice astratta, nature morte e paesaggi. In occasioni speciali, si era lasciato tentare anche da alcune mostre, come la grande retrospettiva del 2009 Pacific Design Center di West Hollywood, con dipinti e sculture in bronzo (a questo link alcune foto della mostra).

Come molti autori che operano in altri campi, Edwards considerava la sua arte un “vizio privato”. Adesso la sua famiglia si ritrova con circa 150 quadri realizzati dagli anni settanta ad oggi e, come sempre avviene in questi casi, l'interesse del pubblico e degli addetti ai lavori per le sue opere, è in netta ascesa.

Morto Blake Edwards. Il papà della Pantera Rosa era anche un pittore
Morto Blake Edwards. Il papà della Pantera Rosa era anche un pittore
Morto Blake Edwards. Il papà della Pantera Rosa era anche un pittore
Morto Blake Edwards. Il papà della Pantera Rosa era anche un pittore
Morto Blake Edwards. Il papà della Pantera Rosa era anche un pittore

  • shares
  • Mail