Archivio Vasari, Stepanov ad un passo dall'acquisto

Proprio in questi giorni che precedono la fine dell'anno, si compone un altro intricato capitolo legato alla vicenda dell'Archivio Vasari. Non appena l'Archivio è stato dissequestrato dal Tribunale di Roma (il primo dicembre scorso), Francesco, Tommaso, Antonio e Leonardo Festari, eredi del conte, hanno ripreso le trattative con l'acquirente russo.

Si tratta di Vassily Stepanov, presidente della Ross Engineering di Mosca, che sborserà 150 milioni di euro ai fratelli. Del contratto di compravendita si sta occupando il notaio fiorentino Roberto Romoli di Firenze, rimane solo da attendere che il tempo sull'Europa migliori e riaprano gli aereoporti.

Secondo il Mibac però il contratto non si farà a breve. Non la pensa così il sindaco di Arezzo Giuseppe Fanfani, che sostiene che a questo punto, l'unica soluzione sia che il Ministero compri l'Archivio, potendo esercitare il diritto di prelazione fino a sessanta giorni dopo la firma della vendita.

  • shares
  • Mail