Mostre Firenze 2014: dal 16 aprile al 27 luglio "Jackson Pollock. La figura della furia"

L'esposizione sarà allestita a Palazzo Vecchio e presso il Complesso di San Firenze

La città di Firenze si prepara a rendere omaggio a Jackson Pollock (1912 -1956), uno dei grandi protagonisti dell'arte mondiale del XX secolo, che ha scardinato le regole dell'arte figurativa occidentale. Per la prima volta si accosterà idealmente la sua opera con quella di Michelangelo Buonarroti (1475-1564), di cui quest'anno si celebra il 450° anniversario della morte.

La mostra, promossa dal Comune di Firenze con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e la collaborazione dell'Opificio delle pietre dure di Firenze, è ideata e curata da Sergio Risaliti e Francesca Campana Comparini e sarà allestita presso Palazzo Vecchio simbolo del potere politico di Firenze e della città che fece dell'arte un elemento di forza della propria civiltà e del proprio prestigio nel mondo.

Proprio a Palazzo Vecchio, dove nel Salone dei Cinquecento è ospitato "Il Genio della Vittoria" di Buonarroti, saranno esposte 16 opere di Pollock: in mostra 6 disegni - eccezionalmente prestati dal Metropolitan Museum di New York e per la prima volta esposti in Italia -, oltre a dipinti e incisioni provenienti da musei internazionali e collezioni private. Presenti anche prestiti dalla Pollock Krasner Foundation.

Michelangelo e Pollock hanno in comune la 'furia' dell'atto creativo, che assume una valenza mistica nella ricerca della bellezza come assoluto e dell'infinito come limite e scopo dell'azione artistica. Pollock introdusse un modo totalmente nuovo di dipingere, partendo dalla comprensione della grande personalità artistica di Michelangelo e della sublime tragica dimensione della sua opera.

"Jackson Pollock. La figura della furia" si compone anche di una seconda sezione nel Complesso di San Firenze e più precisamente nella Sala della musica che offrirà spazi interattivi, apparati multimediali e didattici, dove saranno proposte proiezioni e filmati sulla vita e sul lavoro dell'artista. Il progetto ha come obiettivo quello di contribuire a conoscere l'arte con strumenti nuovi e moderni.

Informazioni, orari e biglietti

La mostra sarà visitabile dal 16 aprile al 27 luglio presso Palazzo Vecchio (Piazza della Signoria) e presso il Complesso di San Firenze (Piazza San Firenze).

Di seguito gli orari:

Palazzo Vecchio
(la biglietteria chiude un'ora prima della chiusura)
apertura 9 – 24
ad eccezione del giovedì 9 – 14

Complesso di di San Firenze
(la biglietteria chiude un'ora prima della chiusura)
tutti i giorni 9 - 24
escluso il giovedì 10-14

Il biglietto è unico per tutte e due le sezioni della mostra ed è in vendita presso la biglietteria del Museo di Palazzo Vecchio:

intero 12€
ridotto 9€ (visitatori tra i 18 e i 25 e a quelli oltre i 65 anni e agli studenti universitari)

E' disponibile un biglietto per ogni sezione della mostra:


Palazzo Vecchio
intero 10€
ridotto 8€ (visitatori tra i 18 e i 25 e a quelli oltre i 65 anni e agli studenti universitari)

Complesso di San Firenze
intero 5€
ridotto 2€ (visitatori tra i 18 e i 25 e a quelli oltre i 65 anni e agli studenti universitari)

L'ingresso è gratuito per i visitatori sotto i 18 anni, per i gruppi di studenti con i rispettivi insegnanti, per i disabili e rispettivi accompagnatori, per i membri ICOM, ICOMOS, ICCROM.

Pollock's Studio

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: