Nancy Agabian alla Gerome Zodo Gallery: classmate al femminile

nancy agabian"F classmate" è un progetto curatoriale interamente dedicato all'universo femminile di live performance, inaugurato lo scorso maggio 2010 presso la galleria Jerome Zodo Contemporary di Milano. Il 10 gennaio prossino in scena l'artista/scrittrice di origini armene Nancy Agabian con una performance del tutto particolare, che mi ha colpito per gli aspetti nattativi.

Si tratta di Family Returning Blows una transnational, transhistorical love story/slapstick comedy incentrata sul tema della violenza domestica che la Agabian interpreta individualmente. Mixando elementi autobiografici, resoconti di notiziari, immagini prese Facebook con espressioni linguistiche armene, il risultato è un'esplorazione dei conflitti di genere per arrivare alle tensioni politiche mondiali. La storia si svolge fra New York City e Yerevan: comuni scatole per esche riempite di violenza - dai vicini del piano di sopra alle politiche presidenziali - racchiudono il senso di un mondo parallelo fatto di voce, immagini proiettate, sostegni fatti a mano che la performer crea.

Nancy Agabian nasce nel 1968 a Walpole in Massachusetts. Il suo lavoro spazia dalla scrittura, al canto, alla performance, all'insegnamento. Il filo conduttore della sua produzione sono ironiche allegorie del quotidiano: personaggi diversi personaggi (armeni, donne, omosessuali ed eccentrici) che messi in scena sono il racconto di un sé collettivo perché trovano le proprie radici nella storia (evidenti, ad esempio, i riferimenti al genocidio armeno e all'azionismo femminile degli anni cinquanta nell'America conservatrice).

  • shares
  • Mail