'La processione al calvario' di Brueghel il Giovane resta un "bene comune"


La processione al Calvario, un dipinto di Pieter Brueghel il Giovane del 1602, maestro fiammingo del tardo rinascimento, è stato salvato da una sottoscrizione popolare e rimarrà in suolo inglese. L'allarme era scattato quando il proprietario, Lord St Oswald, l'aveva messo in vendita presso la York Art Gallery. Oggi, dopo che per duecento anni aveva fatto parte della collezione del Priorato di Nostell - National Trust, il dipinto è stato comprato per 2,7 milioni di sterline, come “bene comune”.

680 mila sterline provengono dalle donazioni da parte del pubblico, 500 mila dall'Art Fund e i restanti dal National Heritage Memorial Fund. Stephen Deuchar, direttore dell'Art Fund, si è detto sbalordito dalla risposta del pubblico. "Considerando il clima economico, questa è stata una campagna estremamente impegnativa e siamo enormemente grati a tutti i nostri membri ed ai sostenitori".

\'La processione al calvario\' di Brueghel il Giovane resta un
\'La processione al calvario\' di Brueghel il Giovane resta un
\'La processione al calvario\' di Brueghel il Giovane resta un

  • shares
  • Mail