Flaminia Militare: un documentario sulla scoperta della strada romana tra Bologna, Fiesole e Arezzo

Tito Livio aveva parlato della strada nella sua storia di Roma

E' stato presentato da Legambiente il documentario su quell'eccezionale scoperta archeologica fatta sull'appennino bolognese: parliamo della riscoperta della Flaminia Militare, l'antica strada romana tra Bologna, Fiesole e Arezzo.

Dell'esistenza di questa strada ne parlava già lo storico romano Tito Livio: nella sua storia di Roma raccontava che nel 187 a.C. i consoli Caio Flaminio e Marco Emilio Lepido, sconfitte le popolazioni liguri che abitavano l'appennino tosco emiliano, ebbero l'incarico di tracciare 2 strade.

Una strada doveva collegare Rimini a Piacenza (odierna via Emilia), per unire le città della pianura padana appena conquistata, mentre l'altra doveva collegare Bologna, fondata appena 2 anni prima, con Fiesole e Arezzo (la Flaminia Militare appunto). Mentre la via Emilia è nota, questa seconda strada dopo alcuni secoli cadde in disuso e se ne perse ogni traccia fino al 1979, quando venne scoperta, o meglio, riscoperta grazie al lavoro di Cesare Agostini e Franco Santi.

Questi due 'archeologi per passione' riportarono alla luce il primo tratto di pavimentazione, nei pressi del monte Bastione, e da allora sono stati rinvenuti ampi tratti dell'antica strada, tra il Bastione e il Passo della Futa. Nell'arco di oltre 30 anni di ricerche, sono stati ritrovati 7 siti archeologici a cavallo del Passo della Futa ed è stato individuato l'intero percorso della Flaminia Militare tra Bologna e Arezzo, escluse le aree antropizzate. E c'è ancora molto da scoprire ancora.

Nel documentario - visibile qui - Cesare Agostini e Franco Santi raccontano la storia della strada e la sua riscoperta, con interventi del Professor Giovanni Uggeri, docente emerito di Topografia Antica, Claudio Corticelli, Angelo Farneti e Antonella Marchini del circolo Legambiente SettaSamoggiaReno e Sergio Gardini, guida CAI, e Riccardo Panzacchi, del circolo Legambiente Alto Mugello.

Intanto per tenere viva la memoria storica della Flaminia Militare e valorizzare i territori dei comuni montani attraversati dalla strada romana, i circoli Legambiente SettaSamoggiaReno e Alto Mugello hanno formato 18 guide volontarie per la realizzazione di visite guidate.

stradaromana3

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail