Trovati in un Amiga inediti di Andy Warhol: la scoperta in un floppy

L'annuncio dall'Andy Warhol Museum di Pittsburgh: scoperte in un dischetto 12 opere digitali

Ne collezioniamo a decine, abbandonati nel fondo di un cassetto o lasciati a prendere polvere in cantina, ormai completamente inutilizzati: parliamo dei floppy disk.

Eppure su uno di questi supporti per noi obsoleti l'Andy Warhol Museum di Pittsburgh ha scoperto un piccolo tesoro.

Su un dischetto, conservato per anni nella struttura, infatti sono state ritrovate 12 opere inedite digitali del genio della pop art, risalenti al 1985. La scoperta è stata effettuata durante una difficile operazione di recupero grazie ad un team di esperti di nuove tecnologie guidato dall'artista americano Cory Arcangel.

Quest'ultimo, dopo aver visto su Youtube un filmato di Warhol alla presentazione dell'Amiga 1000 nel 1985, ha avuto l'idea del progetto e durante una sua visita alla mostra "Masters" al Carnegie Museum of Art, ha parlato dell'argomento con il curatore Tina Kukielski.

Kukielski e Arcangel hanno contattato il Frank-Ratchye Studio della Carnegie Mellon University (CMU), portato avanti da Golan Levin, che li ha messi in contatto in seguito con il CMU Computer Club, un'organizzazione studentesca nota per la completa raccolta di hardware obsoleto, così come per l'opera di retro-informatica di sviluppo software.

Sempre nel 2011 Matt Wrbican, capo archivista presso il museo dedicato a Warhol, è stato avvicinato da Arcangel e Kukielski per discutere della possibilità di ricercare file sui dischi che aveva visto nell'ex studio di New York di Warhol nel 1991.

Il progetto in seguito è stato sviluppato in collaborazione con il personale del museo: lo stesso Wrbican, Amber Morgan, Nicholas Chambers, Greg Burchard, e Eric Shiner.

Il team si è riunito per la prima volta nel marzo 2013 per leggere i dischetti, e una troupe video dell'Hillman Photography Initiative del Carnegie Museum of Art ha seguito da vicino tutti progressi.

Il tutto è contenuto in un episodio completo del documentario in cinque parti "The Invisible Photograph", che indaga il mondo della fotografia attraverso l'accesso nascosto, difficile o inaccessibile alle immagini.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Fonte | Press Room Andy Warhol Museum

Crediti immagini:
Andy Warhol, Andy2, 1985, ©The Andy Warhol Foundation for the Visuals Arts, Inc., courtesy of The Andy Warhol Museum
Andy Warhol, Campbell’s, 1985, ©The Andy Warhol Foundation for the Visuals Arts, Inc., courtesy of The Andy Warhol Museum
Andy Warhol, Venus, 1985, ©The Andy Warhol Foundation for the Visuals Arts, Inc., courtesy of The Andy Warhol Museum
Commodore Amiga computer equipment used by Andy Warhol 1985-86, courtesy of The Andy Warhol Museum

  • shares
  • Mail