Husain censurato all'Indian Art Summit

Vi ricordate di Maqbool Fida Husain, il picasso indiano? Nonostante il suo lavoro sia stato riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo, subisce ancora la censura. Quattro suoi dipinti erano stati portati all'India Art Summit dalla Delhi Art Gallery. Dopo la prima giornata di fiera, i quadri però avevano ricevuto numerose critiche e addirittura alcune minacce via mail da parte di individui e gruppi che contestano ad Husain di essere anti-indù e anti-nazionalista.

Per non turbare la sicurezza dell'evento, i quadri sono dunque stati rimossi. La polemica nei confronti di Husain risale al 1996, quando cominciò a raffigurare nei suoi dipinti alcune divinità indù, attirando su di sé l'odio di alcuni gruppi di estrema destra.

Dal 2006, per alcune dispute legali e minacce di morte, Husain si è imposto di vivere in esilio lontano dall'India e dal 2010 è diventato ufficialmente cittadino del Qatar.

  • shares
  • Mail