A Vercelli '1900-1961 Arte Italiana nelle Collezioni Guggenheim'

Presentata ufficialmente ieri la mostra che sarò la protagonista della primavera all'Arca di Vercelli: 1900-1961 Arte Italiana nelle Collezioni Guggenheim a cura di Luca Massimo Barbero. Aprirà i battenti dal 26 febbraio al 5 giugno 2011, confermando la collaborazione tra il capoluogo piemontese e la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia.

La ricetta della mostra è semplice: quaranta opere di artisti italiani selezionati da collezionisti americani. Un punto di vista tutto particolare quindi, la ricerca artistica d'avanguardia in Italia secondo la parabola che ha avuto all'estero. Si comincia con una tela del 1961 di Giuseppe Capogrossi, si prosegue con 8 lavori di Mario Sironi e poi si va alla scoperta di lavori di Alberto Burri, Lucio Fontana, Giorgio Morandi, Filippo De Pisis, Arturo Tosi, Amedeo Modigliani, Arnaldo Pomodoro.

Infine una sezione completamente dedicata al futurismo, che ha influenzato gusti, tecniche e poetiche al di fuori dei patrii confini. Medardo Rosso, Gaetano Previati, Adolfo Wildt, Giacomo Balla e Umberto Boccioni i protagonisti.

A tutti i visitatori sarà fornita un'audioguida, che oltre agli autori sopra citati, fornirà informazioni sugli affreschi e gli impianti decorativi della chiesa di San Marco. Come nella tradizione delle recenti iniziative dell'Arca, la mostra non si esaurisce con l'allestimento, ma prosegue con una serie di eventi collaterali sparsi per la città.

A Vercelli \'1900-1961 Arte Italiana nelle Collezioni Guggenheim\'
A Vercelli \'1900-1961 Arte Italiana nelle Collezioni Guggenheim\'

  • shares
  • Mail