'Come vendere un Banksy'

Le stampe di Banksy vengono vendute per migliaia di euro, per non parlare degli originali. Per andare contro l'establishment dell'arte (critici, case d'asta, gallerie e collezionisti), due registi (buontemponi e molto cinci) hanno creato il progetto "Come vendere un Banksy", di cui vedete qui sopra il trailer.

Un documentario di prossima uscita che solleva questioni circa la proprietà dell'arte urbana e la presenza dell'autenticazione della firma. Un gruppo di persone rimuove un famoso poster di Banksy dal lato di un cavalcavia e lo ricompone, esibendolo ad una mostra. Chi è disposto a pagare per questo pezzo? Ci sono molte persone interessate, si prendono contatti con degli acquirenti giapponesi, il pezzo viene esposto e qualcuno sostiene possa valere intorno ai 30.000 euro.

Ecco una docu-comedy, che parte da un crimine, da un furto non punibile per legge (rimuovere e rubare street art) ed arriva a farci riflettere sul vero valore dell'arte stessa, che, se ci pensiamo, è nelle mani di chi fornisce certificati di autenticazione.

  • shares
  • Mail