Alla scoperta di Robert Rauschenberg a Villa Panza

Giuseppe Panza, all'inizio degli anni '60, fu uno dei primi collezionisti a interessarsi al lavoro di Robert Rauschenberg. Nel 1996 il conte donò Villa Panza di Biumo al FAI ed oggi, in questa prestigiosa sede, è in corso Robert Rauschenberg. Gluts – 2010, una mostra a cura di Susan Davidson.

Il video che vedete qui sopra, prodotto da ArsLife, ci porta alla scoperta di quaranta opere, visionabili fino al 27 febbraio 2011, che documentano le ultime fasi di produzione dell'artista americano. Sculture e quadri di assemblaggio, realizzati tra gli anni ottanta e novanta con pezzi di metallo e cartelli stradali, rottami di automobile raccolti per strada.

Nato col nome di Milton Ernst da una famiglia operaia, Rauschenberg in quegli anni porta a compimento la sua riflessione sugli eccessi e sugli sprechi della società occidentale.

  • shares
  • Mail