In mostra gli scatti di Mussolini di Lucien Aigner

C'è anche uno scatto di Mussolini che si tappa il naso (ma non sappiamo il perché della sua azione), tra le fotografie più famose di Lucien Aigner (si legge "aye-gner"), uno tra i pionieri del fotogiornalismo a livello mondiale. Fu lui infatti che, fra gli anni '20 e '30, inventò le 'foto storie', serie di scatti che sviluppavano un unico tema, accompagnati da un testo dello stesso fotografo.

Nato in Ungheria, Aigner (1901 – 1999) ha avuto meno fortuna di Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, Alfred Eisenstaedt o André Kertész, ma oggi, una mostra al DeCordova Sculpture Park in New England (Usa), curata da Jennifer Uhrhane, ridà la giusta luce alla sua figura.

Fuggito alla guerra in Europa, trovò fortuna in America negli anni quaranta. La qualità visiva delle sue fotografie è sempre stata secondaria rispetto ai suoi soggetti, ai suoi contenuti. Sfocate, granulose, tagliate... non importa la qualità quando sei l'unico testimone di una certa situazione.

Photo Credits Lucian Aigner Estate.

In mostra gli scatti di Mussolini di Lucien Aigner
In mostra gli scatti di Mussolini di Lucien Aigner
In mostra gli scatti di Mussolini di Lucien Aigner
In mostra gli scatti di Mussolini di Lucien Aigner
In mostra gli scatti di Mussolini di Lucien Aigner

  • shares
  • Mail