Afghanistan, il soldato pittore che documenta la guerra


La guerra non è fatta solo di armi, potere, morte e distruzione. Spesso il mondo del giornalismo e dei media cerca di raccontarla, con reportage e immagini, ma non sempre è possibile. Chris Hennebery è un ex-soldato canadese di pattuglia in Afghanistan e da marzo, insieme alla sua divisa e al casco, avrà delle armi diverse, fatte di matite e pennelli.

Hennebery, 42 anni, ha ricevuto una formazione classica presso l'Università di Emily Carr. Adesso vuole servire il suo paese in un modo diverso durante la sua missione speciale di tre settimane nella zona di guerra. Insieme al fotografo Shaun O'Mara (anche lui ex-militare), documenterà attraverso la pittura e la fotografia l'azione dei soldati canadesi per portare stabilità in Afghanistan.

L'obiettivo è quello di creare dieci dipinti di grandi dimensioni, e centinaia di piccoli schizzi, acquerelli e fotografie, una testimonianza visiva per riportare la storia di quello che sta succedendo laggiù. Materiale che farà parte di una mostra prevista per l'aprile 2012. a sua speranza è che alcuni dei suoi quadri possano andare al Canadian War Museum di Ottawa, mentre il resto sarà devoluto ai reggimenti locali.

La cosa davvero interessante è che il progetto è stato finanziato tramite la campagna di fundrising di Kickstarter, la piattaforma di hosting video che permette agli utenti di sottoscrivere e finanziare un progetto creativo, così da renderlo operativo. La quota da raggiungere era di 3.000 dollari, ma siamo arrivati oltre 5.000. Adesso i mecenati (i backers in gergo), riceveranno in dono alcune opere di Hennebery.

  • shares
  • Mail