Female Extreme Body Art Festival II

CALL 4 ARTISTS: PERFORMANCE + VIDEO from KYRAHM on Vimeo.

"CORPO è MIO" è il titolo della seconda edizione di Female Extreme Body Art Festival, festival ideato e curato dalle artiste Kyrham e Julius Kaiser, un esperimento che unisce le tematiche gender a pratiche di body art estrema e performance.

"Lo spettacolo non è adatto a tutti. È uno show per coraggiosi, per amanti perversi, per menti affamate", afferma Diana Pornoterrorista. È questa la prima frase in apertura di sito con cui le curatrici apostrofano il pubblico, ma cerchiamo di capire insieme la genesi di questo festival, che nasce dal sodalizio fra due artiste della scena underground romana. Tutto inizia nel 2006 quando Kyrham (classe 1980) e Julius Kaiser (classe 1970) si incontrano: la prima è una performer e artista concttuale; la seconda, performer e videomaker, è considerata fra gli esponenti più autorevoli in Italia del linguaggio di intrattenimento Drag King. Da quel momento in poi le due lavoreranno insieme ibridandosi a vicenda. La loro arte scorre nei canali sotterranei della società e della nostra morale, in particolare quella di un paese dalla profonde radici cattoliche come il nostro: la loro performance "Obsolescenza del genere", vincitrice del Premio Arte Laguna 2009 e selezionata tra le 30 più belle performance di body art dal Festival IDKE (USA) nel 2008, viene costantemente censurata perchè presenta corpi nudi di transessuali. Kyrahm e Julius si coalizzano nell'intento di portare nei club, nelle mostre nei musei e nei teatri espressioni di body art sottoposte a censura come la loro. Nasce così il progetto Extreme Gender Art, che propone eventi, incontri e da due anni un vero e proprio festival tutto declinato al femminile.

Spero di avervi dato gli elementi sufficienti di lettura di questo evento, a cui voglio aggiungere una frase di Kyrahm: "Ho pensato che in Italia fosse necessario un cambiamento culturale legato non solo allo smantellamento del tabù della nudità, ma anche della concezione del dolore. Ci sono dolori socialmente accettati, come quello di fare un lavoro che odiamo tutti i giorni della nostra vita, per poi inorridire davati a pratiche di fachirismo alla sola vista del sangue." Sono fra chi inorridisce davanti al sangue (il mio e altrui), ma concordo perfettamente con questa frase.

Female Extreme Body Art Festival II si svolgerà a Roma fra l'11 e il 12 marzo, con un evento-tavola rotonda di presentzione presso la Casa Internazionale delle Donne (ven. 11 marzo) e una serata tutta dedicata alle performance presso Rising Love (sab 12 marzo): a questo link il programma completo.

  • shares
  • Mail