Mimmo Paladino a Palazzo Reale

Mimmo Paladino a Palazzo Reale

Il luogo simbolo di Milano, la Piazza del Duomo, non sembra pronto ad essere “invaso” dalla Montagna di Sale di Mimmo Paladino. 35 metri di diametro, 10 di altezza, 35 elementi scultorei... la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Milano ha negato l'occupazione del suolo pubblico davanti al sagrato del Duomo.

Nessun problema, ci si sposta nell'attigua Piazzetta di Palazzo Reale. La montagna (che doveva essere installata tra il 28 e il 29 aprile) d'altronde è un omaggio all'Unità d'Italia, un'opera contro il monumentalismo rigido mostrato da tanta scultura contemporanea e il preludio alla grande retrospettiva che aprirà i battenti il 30 aprile 2011 a Palazzo Reale.

50 opere, tra cui 30 dipinti di grandi dimensioni, sculture e installazioni, che ripercorrono gli ultimi quarant'anni di carriera del maestro campano. Tra influssi Dada e surrealisti, l'attraversamento della transavanguardia, i rapporti con la letteratura e la scelta di un atteggiamento analitico nei confronti dell'arte.

La mostra, a cura di Flavio Arensi, sarà visitabile fino al 26 giugno 2011 e sarà accompagnata da un catalogo con testi di Arthur Danto e Germano Celant.

Mimmo Paladino a Palazzo Reale
Mimmo Paladino a Palazzo Reale
Mimmo Paladino a Palazzo Reale
Mimmo Paladino a Palazzo Reale
Mimmo Paladino a Palazzo Reale

  • shares
  • Mail