Sonification. Ascoltare il sisma di Tohoku.

Qualche giorno fa, ancora scossi della tragedia che ha travolto il Giappone, Oliver Brodwolf Florian Dombois hanno realizzato un lavoro a cavallo fra la ricerca scientifica e l'arte digitale, che entra di taglio nelle nostre domeniche nucleari.

Si tratta di "Sonification", letteralmente una suonificazione del sisma di Tohoku: le onde sismiche registrate da quattro stazioni giapponesi (Matsushiro, MAJO, Erimo, ERM) e due russe (Yuzhno Sakhalinsk, YSS) prima, durante e dopo le scosse, vengono trasformate in un segnale sonoro che ne riproduce auditivamente l'intensità. Nel riquadro in basso, un procedimento analgo avviene con i flash di luce, che ci forniscono un racconto visivo del terremoto.

Il lavoro è stato realizzato utilizzando Sonifyer, software sviluppato presso la Bern University of the Arts (CH). Per chi è interessato al tema, ulteriori lavori di Dumbois sono reperibili sul sito Auditory Seismology.

  • shares
  • Mail