Bruno Munari a Seravezza per Galaxia Medicea


Vi avevamo già parlato lo scorso anno del Festival Galaxia Medicea, una piattaforma di eventi tra arte contemporanea, sperimentazioni musicali e cultura elettronica, che si svolge in una splendida valle che fu dimora dei Medici, a dieci chilometri dal mare, ai piedi delle Alpi Apuane.

Giunto alla sua terza edizione, il festival rende omaggio a questo giro a Bruno Munari, artista eclettico e designer sopraffino, nonché teorico e sperimentatore che non finirà mai di stupirci. Dal 23 aprile al 29 maggio 2011 Palazzo Mediceo di Servezza ospita un percorso ad ingresso gratuito, ideato e curato da Officina TodoModo (Stefano Leone, Mario Tesconi, Maurizio Bottazzi ed Enrico Mattei). Un itinerario che comincia proprio dalla filosofia e dalle idee di Munari, per snodarsi nelle sezioni dedicate alle Macchine inutili e Concavo Convesso (anni '50), Tetracono (anni '60), Guardiamoci negli occhi (schede per l'omonimo libro), Xerografie (installazione interattiva), Ambienti di luce (proiezioni pittoriche) e Cinema di Ricerca (i film realizzati con Marcello Piccardo).

L'appuntamento con l'inaugurazione è per il 23 aprile (h 19), a fare compagnia alle opere del maestro, il musicista romano Okapi con Opera Riparata e i Disegni sospesi di Massimiliano Pelletti.

  • shares
  • Mail