'Masat', a Madrid l'arte invade gli spazi dei manifesti pubblicitari


Masat (Madrid Street Takeover Advertising) è un interessante progetto di arte pubblica che utilizza gli spazi dedicati alla cartellonista pubblicitaria. In corrispondenza di 53 fermate di autobus e tram nella capitale spagnola, a fine marzo sono stati installati 106 poster elaborati da altrettanti artisti, sociologhi, insegnanti, avvocati e galleristi. Non si tratta di fotografie o elaborazioni grafiche, ma di “semplici” testi, nero su bianco.

L'operazione, dichiaratamente di disobbedienza civile e non autorizzata, ha preso di mira le pensiline gestite dalla società di affissioni Cemusa. Ne è nato un dialogo pubblico importante e uno sguardo collettivo alle reali possibilità comunicative nello spazio pubblico.

Tra gli artisti che hanno partecipato c'è il torinese BR1 (che avevamo conosciuto per i suoi poster), lo stencil artist americano Logan Hicks, il pop-artist americano Ron English, Remed, Swoon e molti altri. I testi affissi non sono stati firmati (a volte una scritta anonima ha più forza, perché chiunque se ne può “impadronire”), ma potete vedere la lista completa dei lavori e dei rispettivi autori a questo link.

\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria
\'Masat\' - Foto di Gustavo Sanabria

  • shares
  • Mail