A Roma, 'Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj'


Apre i battenti sabato 21 maggio 2011 a Roma Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj. La mostra, a cura di Francesca Sinagra, nasce da un'idea di Massimiliano Floridi. Si tratta di una ricognizione e una riflessione sulla precarietà dell'esistenza terrena attraverso la pittura, in cui spiccano capolavori di Lorenzo Lotto, Jusepe de Ribera, Caravaggio, Mattia Preti, Domenico Fetti e Andrea Sacchi.

Quattro le sezioni dell'allestimento: si parte con la pittura di genere e le nature morte, le tavole imbandite. Di questa sezione fa parte la Natura morta con fiori e frutta di Jan Van Kessel il vecchio che vedete qui sopra. Si passa alla seconda parte, dedicata all'origine religiosa dell'idea di vanitas, dal San Girolamo di Ribera alla Maddalena di Caravaggio.

Giungiamo quindi ad una parte della mostra dedicata al ritratto e agli elementi allegorici che l'accompagnano, concludendo il percorso con la figura del poeta e mecenate di famiglia, il cardinale Benedetto Pamphilj, che ci introduce per mano alla scoperta della sua poetica dell'effimero.

A Roma, \'Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj\'
A Roma, \'Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj\'
A Roma, \'Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj\'
A Roma, \'Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj\'
A Roma, \'Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj\'
A Roma, \'Vanitas. Lotto, Caravaggio, Guercino nella Collezione Doria Pamphilj\'

  • shares
  • Mail