Estate 2014 a Napoli: tutte le informazioni per mostre, musei ed eventi

L'estate 2014 a Napoli: dalle mostre, alle aperture estive dei musei. E fino a settembre anche l'evento Sole, Luna e Talia

Napoli pullula di iniziative culturali anche in estate. Grazie ai musei come Villa Pignatelli, il Pan, il museo Madre, il Tesoro di San Gennaro, il Castel dell'Ovo, aperti anche a luglio e ad agosto non sembra soffrire per mancanza di idee. Un altro evento, promosso dal Comune di Napoli sta arricchendo le giornate partenopee: Estate a Napoli: Sole, Luna e Talia dal nome della fiaba nel Pentamerone di Giambattista Basile, caposaldo della letteratura fiabesca napoletana. Il programma è molto ricco e va ad integrarsi con la storia del territorio e del folclore. Un excursus delle iniziative a cui partecipare:

Pan-Palazzo delle Arti

Aria, Semi, Terra, è la mostra personale di Luigi Grossi, artista napoletano del '49 che al I piano del Pan porta in mostra fino al 6 Settembre, una trentina di opere tra sculture e pitture frutto di nuove sperimentazioni. Attraverso un processo di "scarnificazione" delle forme, l'artista arriva a concepire un segno puro che si inserisce nel ciclo naturale dell'esistenza.

Cantieri dell'immaginario. Sguardi dalla metropoli oltre il mercato dell'arte, sempre ubicata al I piano, rimarrà aperta fino all'11 Settembre. Progettata da Nicola Angrisano video-maker, documentarista e attivista, la mostra si può definire "ibrida", sia perchè riunisce sette differenti percorsi di sette artisti che lavorano a Napoli, sia perchè riunisce opere d'arte, ma anche presentazioni, incontri, workshop con l'obiettivo di una contaminazione che ha la sua origine nell piazza, l'"agorà pubblica", luogo di condivisione.

Mare Mediterraneo, una mostra di Luciana Picchiello al II piano fino al 10 settembre che espone un'installazione in ferro e bronzo sulla tematica dell'emigrazione italiana. L'opera si ispira al mar Mediterraneo, simbolo di speranza ma anche di morte e ricalca le sembianze delle carrette del mare naufragate.

Il museo è in via dei Mille n. 60 ed è aperto tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 19.30, mentre la domenica dalle ore 9.30 alle 14.30. Il martedì sono chiuse le sale espositive del I e del II piano. L'ingresso è gratuito.

Museo Madre



Per formare una collezione #1 e #2

, un'esposizione nata per presentare la collezione permanente del Museo Madre che raccoglie opere dagli anni '60 ad oggi di Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto e Gilberto Zorio, Gino Marotta, Emilio Isgrò, Alighiero Boetti e Mario Garcia Torres a cui è dedicata un'intera sezione. Al centro della collezione Napoli come polo culturale nella quale convogliavano le innovazioni delle avanguardie artistiche.

La collezione è aperta dal Lunedì al Sabato dalle ore 10.00 alle 19.30; Domenica invece dalle 10.00 alle 20.00.
Martedì chiuso.

eventi-estate-mostre-napoli-201-3Un giorno così bianco, così bianco fino al 18 agosto è la mostra su Ettore Spalletti, realizzata con la collaborazione della Gam di Torino e il Maxxi di Roma in una retrospettiva tripla che celebra i quarant'anni di carriera di un artista del panorama internazionale. Al Madre ci saranno anche opere recenti e inedite che riflettono la sua ricerca sull'annullamento del tempo, inteso come una serie di momenti lineari, per concentrarsi sullo spazio, sulle forme e il colore, attraverso l'uso di diversi materiali e l'elemento della luce.

eventi-estate-mostre-napoli-2014-4jpgReel-unreel (afghan projects, 2010-14) è una mostra sulle opere del belga Francis Aly?s fino al 22 Settembre . L'artista interessato ad una ricerca tra architettura, arte e pratica sociale con la performance, la pittura, la poesia e la narrazione espone su due piani del Madre le opere di quattro anni (2010-2014) in Afghanistan, con l'anteprima al Madre dell'opera Reel-Unreel, una performance cinematografica presentata a Documenta(13) che sfata le conoscenze dell'Occidente su questa difficile stato contemporaneo.

Il Madre in via Luigi Settembrini è aperto lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato dalle 10.00 alle 19.30 — Domenica 10.00 ? 20.00. Martedì rimane chiuso. L'ingresso è gratuito.

Museo Duca di Martina

Nella location di Villa Floridiana la mostra su circa trenta ceramiche di Lino Fiorito sarà prorogata fino al 7 settembre. Fiorito, artista poliedrico: scenografo, pittore e disegnatore si confronta con le ceramiche storiche del duca di Martina, in una forma d'arte alla quale si è accostato solo di recente. Qui fonde la predilezione per un'estetica mai banale, fatta di linee spezzate, forme astratte e colori pastello tra reale e irreale.

Il museo è in via Domenico Cimarosa 77 ed è aperto dalle 08.30 alle 14.00, il martedì è chiuso e l'ingresso è gratuito.

Musei

Cappella Sansevero in via Francesco De Sanctis 19/21, per vedere le bellezze architettoniche della cappella voluta dal principe di Sansevero e il famoso Cristo velato del 1753 di Giuseppe Sanmartino.
Il Biglietto ordinario è di € 7.00, per i minori di 10 anni è gratis. L'ingresso nei giorni feriali è dalle 09.30-alle 18.30. Domenica e nei giorni festivi dalle 09.30 alle 14.00. E'chiusa il martedì.

Castel Sant'Elmo: in via Tito Angelini, 22 per una visita al quartiere del Vomero e alla fortezza medievale sede del Museo Napoli Novecento, non vi deluderà nemmeno per il panorama sulla città di Napoli.
L'accesso al Museo del Novecento avviene tutti i giorni, escluso i martedì, ogni ora dalle ore 9.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso). Il costo dei biglietti è intero di € 5.00.

Museo di Palazzo Reale: in Piazza del Plebiscito, 1 per rivivere la storia del Regno di Napoli e i fasti delle residenze seicentesche dei Borboni. Raccolte porcellane, suppellettili, tessuti arazzi e opere d'arte del Seicento napoletano. E' aperto tutti i giorni dalle 9 alle 20, chiuso il mercoledì. Il biglietto intero è di € 4.00 inclusa audioguida, ridotto: € 3.00 inclusa audioguida.

L'evento Estate a Napoli 2014, Sole, Luna e Talia intende rilanciare fino al 20 settembre la lettura e l'importanza del libro riallacciandosi alla tematica della fiaba e in linea con l'evento del Maggio dei Monumenti 2014. Incentrato sulle radici della cultura partenopea e sul rapporto tra passato e futuro in perenne mutamento, l'evento offre un ricco programma consultabile sul sito del comune di Napoli www.comune.napoli.it. Gli appuntamenti si svolgeranno soprattutto nel Convento di San Domenico Maggiore e nel Maschio Angioino, palcoscenici di musica, arte, performance, teatro e cabaret.

I prossimi eventi al Maschio Angioino:

il 30 luglio lo spettacolo Napoli in Galleria con Alan De Luca alle ore 21.00
l'1 agosto lo spettacolo Melos con Consiglia Licciardi alle ore 21.00
il 3 agosto Concerto tra Incanto e Arte, rEstate con noi (seconda parte) con Lino Vairetti alle ore 21.00.

Al Convento di San Domenico Maggiore invece:

il 30 luglio la riscrittura da "Gli Uccelli” di Aristofane Uccelli quasi senza parole di Mimmo Grasso di Massimo Maraviglia alle ore 21.00
Nelprogramma troverete contatti e numeri di telefono per informazioni dettagliate.

Foto| Comune di Napoli, Museo Madre

  • shares
  • Mail