Paul, il robot ritrattista di Patrick Tresset in mostra a Tenderpixel

Patrick Tresset è l'inventore di un delicatissimo e raffinato robot, che vedete all'opera nel video in alto.

Paul è un braccio meccanico che, impugnata saldamente una penna in mano, è in grado di stupirci realizzando sensibili ritratti di volti umani. Accoppiato an una webcam, il suo occhio elettronico scandaglia l'ambiente in cerca di facce e, quando ne trova una, si mette alacremente al lavoro sulla sua tela. Inoltre, se collagato a internet, Paul è in grado di postare il suo ritratto su Facebook e di regalarci un bel Tweet: efficientissimo, non c'è che dire. Il progetto è stato realizzato nel dipartimento di computing della Goldsmiths University di Londra, con un finanziamento da parte di Leverhulme Trust. Per il suo creatore, a cavallo fra ricerca scientifica e artistica, si tratta di creare entità cibernetiche autonome che diventano proiezioni dell'artista e del suo modo di operare. Chiaramente e intenzionalmente non umane e riconoscibili come tali: macchine artificiali. Si pensi ad esempio che il "corpo" del robot si limita ad un braccio attaccato ad un tavolo: qualsiasi tentativo di mimesi con la forma umana è assente, e per me è una scelta molto azzeccata.

Fino al 9 luglio prossimo, Paul sarà ospite di Tenderpixel (Soho, Londra). Se passate di là potrete portarvi a casa un vostro ritratto: l'unica cosa che aggiungerei a questa deliziosa opera di robotica è la firma dell'autore sul ritratto. Paul la meriterebbe tutta.

  • shares
  • Mail