Street art in Bulgaria: a Sofia i supereroi invadono il monumento ai caduti russi

Street art in Bulgaria: a Sofia i supereroi invadono il monumento ai caduti russi

C'è un termine che utilizzo quando incontro un lavoro di questo tipo, mi viene da parlare di una “genialata”, termine che indica un'idea interessante, spiazzante, ma soprattutto ironica. Due settimane fa a Sofia, in Bulgaria, un anonimo street artist ha colorato un monumento ai caduti sovietici. L'operazione ha trasformato anonimi soldati in alcuni tra i personaggi più famosi dei fumetti e della fantasia. C'è Superman in stivali di pelle rossa, Capitan American, il Joker, Robin, il pagliaccio del MacDonald e Babbo Natale intento a guardare in un binocolo.

L'operazione è stata effettuata nottetempo e, appena le foto sono state diffuse, le autorità russe si sono dichiarate molto arrabbiate per l'affronto perpetrato nei confronti dei soldati dell'Armata Rossa, caduti in nome della liberazione della Bulgaria e dell'Europa dal nazismo. Ma l'artista non ha voluto davvero offendere nessuno, lo si capisce anche dalla didascalia che ha lasciato sotto al monumento, che recita: "Al passo con i tempi".

Inutile dire che, dopo appena pochi giorni, il monumento è stato ripulito, tornando alla sua originale integrità. La polemica è solo all'inizio, perché i monumenti russi sparsi per l'Europa dell'Est, suscitano nelle popolazioni locali dolorosi ricordi della dominazione sovietica.

Street art in Bulgaria: a Sofia i supereroi invadono il monumento ai caduti russi
Street art in Bulgaria: a Sofia i supereroi invadono il monumento ai caduti russi
Street art in Bulgaria: a Sofia i supereroi invadono il monumento ai caduti russi
Street art in Bulgaria: a Sofia i supereroi invadono il monumento ai caduti russi
Street art in Bulgaria: a Sofia i supereroi invadono il monumento ai caduti russi

  • shares
  • Mail