'Degas, Lautrec, Zandò', una mostra a Pavia racconta le follie di Montmartre

Apre il 17 settembre 2011 alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia Degas, Lautrec, Zando’. Les folies de Montmartre. In mostra 80 opere (pitture e grafiche) di Edgar Degas, Henri Toulouse-Lautrec, Federico Zandomeneghi, raccolte attorno al mito del quartiere parigino di Montmartre.

A cavallo tra diciannovesimo e ventesimo secolo La Butte, la collina di Montmartre, pullulava di pittori, artisti di strada, nobili, strilloni e donne di vita. Degas per primo, seguendo i “precetti” di Baudelaire ne Il pittore della vita moderna, si avvicinò a questo mondo fatto di caffè concerto, circhi, belle donne. Lo seguì poi Federico Zandomeneghi, uno dei tre italiani a Parigi, di cui le collezioni dei Musei civici di Pavia ci riportano una consistente testimonianza.

Infine Henri de Toulouse-Lautrec, che di Montmartre fece il centro della sua narrazione pittorica, contribuendo, con i suoi manifesti, a dare linfa vitale alla vita mondana parigina.

La mostra, a cura di Lorenza Tonani, sarà visitabile fino al 18 dicembre 2011.

\'Degas, Lautrec, Zandò\', una mostra a Pavia racconta le follie di Montmartre
\'Degas, Lautrec, Zandò\', una mostra a Pavia racconta le follie di Montmartre
\'Degas, Lautrec, Zandò\', una mostra a Pavia racconta le follie di Montmartre
\'Degas, Lautrec, Zandò\', una mostra a Pavia racconta le follie di Montmartre
\'Degas, Lautrec, Zandò\', una mostra a Pavia racconta le follie di Montmartre
\'Degas, Lautrec, Zandò\', una mostra a Pavia racconta le follie di Montmartre

  • shares
  • Mail