Susan Hiller alla Fondazione Ratti di Como


Con la conferenza stampa dal titolo The Provisional Texture of Reality (La trama provvisoria della realtà) presso Villa Sucota arriva oggi a Como l'artista americana Susan Hiller. La conferenza stampa da' il via alla mostra per la prima volta in Italia dell'installazione Psi Girls del 1999 allo Spazio Culturale Antonio Ratti nell'ex chiesa di San Francesco di Como.

Cinque schermi con effetto monocromo blu, giallo, rosso, viola e verde, proiettano le immagini senza audio di film che hanno come protagoniste ragazze con poteri paranormali; la colonna sonora è stata sostituita con un concerto di voci gospel. psi Girls è un'idagine sull'identità femminile e sulla condizione di straniamento che pervade soprattutto l'età adolescenziale.

Si affianca all'installazione, la mostra fotografica "The Aura: Homage to Marcel Duchamp" del 2011, dove si va sempre più a fondo nel mondo psicanalitico e onirico. Perchè, dice l'artista (che proviene da studi su antropologia e femminismo) in un'intervista apparsa ieri sul Corriere della Sera: "La società ci vorrebbe consumatori, ma gli uomini non possono fare a meno di continuare a sognare.". Fino all'8 settembre 2011.

  • shares
  • Mail