Un branco di caprioli in giro per Venezia

Caprioli di legno in giro per Venezia

Le immagini che vedete riguardano l'ultima novità delle calli veneziane: un branco di caprioli fatti di legno si aggira per gli angoli più belli della città (San Samuele, Campo Santo Stefano, Calle delle Botteghe), tra lo stupore dei passanti. E' l'installazione del duo di artisti padre e figlio, che ha realizzato i caprioli con un preciso tipo di legname (corniolo, ciliegio, faggio e acacia) che proviene da casa loro: il Monte Stella in provincia di Udine.

I caprioli, nella mitologia della montagna, sarebbero gli accompagnatori verso l'aldilà e sono stati portati a Venezia da Toni e Pier Paolo Zanussi per mostrare loro la più bella città del mondo, una mostra di land art che si plasma di volta in volta con il contesto in cui viene situata e con l'effetto degli agenti atmosferici, vede protagonista uno dei materiali principi della città, il legno, antico pilastro che si ritrova nelle palizzate come nelle travi a vista dei soffitti.

Ma l'effetto artistico non risiede solo nell'idea del branco di caprioli, nell'abilità tecnica della loro raffigurazione, è anche nell'antico sapere del tagliaboschi che, nel pieno rispetto del bosco, sa quando tagliare, e come farlo perchè rimanga la sostanza del suo profumo. I caprioli globetrotter li trovate anche in alcuni parchi parigini, oltre che al Parco Scientifico di Udine e rimarranno a Venezia alla Galleria La Salizada.

Via | La Nuova Venezia

Caprioli di legno in giro per Venezia
Caprioli di legno in giro per Venezia
Caprioli di legno in giro per Venezia
Caprioli di legno in giro per Venezia
Caprioli di legno in giro per Venezia

  • shares
  • Mail